//
stai leggendo...
Notizie

PotenzaSmart: contest per progetti di app utili per la città

app-300x300Ancora qualche giorno per partecipare al contest lanciato da PotenzaSmart. Premierà con 20mila euro la migliore idea di app per rendere più intelligente la città. Il bando è in questo pdf. La spiegazione del contest è sul sito.

Takeway: Un premio da 20.000 euro per un’applicazione per smartphone o tablet dedicata a semplificare o rendere smart qualunque aspetto della vita cittadina, dal sociale alla mobilità, dall’ambiente all’intrattenimento, al social.

A Potenza abbiamo un obiettivo. Pensiamo a «una città aperta al territorio, ma anche in grado di offrire servizi e strutture di eccellenza in tutti gli ambiti della vita moderna».

Per farlo ci siamo detti che bisogna puntare sulle idee. Sulle belle idee. E poi metterle in connessione, condividerle anche fuori dai confini della città.

Così, se anche voi avete un’idea utile alla vita della città, ecco, siete capitati nel posto giusto. Forse vi piacerà seguirci con PotenzApp.

PotenzApp è un’iniziativa del Comune di Potenza che vuole continuare la bella esperienza fatta durante il ciclo di conferenze di PotenzaSmart “Grande futuro per piccole città”.

In quei giorni abbiamo ragionato di innovazione, digitale, smart city e comunità con gente interessante. Abbiamo messo in circolazione idee dentro e fuori la città e abbiamo provato a costruire una comunità che immagina una Potenza più smart.

Ora il Comune ha deciso di premiare chi sarà in grado di regalare un po’ di innovazione alla città. È nato così il bando PotenzApp. Un concorso con in palio un premio da 20.000 euro per un’applicazione per smartphone o tablet dedicata a semplificare qualunque aspetto della vita cittadina, dal sociale alla mobilità, dall’ambiente all’intrattenimento. Continua…

Informazioni su daniele chieffi

Classe 1970, giornalista, capo ufficio stampa Web di Eni. Per quattro anni online media relations manager di UniCredit e per oltre dieci anni a Repubblica, da dove va poi a dirigere la redazione di Vivacity.it, catena di 35 giornali locali online nata su progetto comune Gruppo Espresso Gruppo UniCredit, terzo sito d’informazione d’Italia nei primi anni 2000. Collabora con varie testate online e tiene docenze su temi legati al web e alla comunicazione. ha pubblicato, per il Sole 24 Ore editore, i libri “Online media relations. L’ufficio stampa sulla Rete ovvero il web raccontato ai comunicatori” nel 2011 e "Social Media Relations. Comunicatori e communities, influencers e dinamiche sociali del Web. Le P.R. online nell'era di Facebook, Twitter e Blogger" nel 2013. Sempre nel 2013, per Apogeo "Online Crisis management" e per Franco Angeli "Working on Web. Giornalisti e comunicatori, com non s'inventa una professione". Appena può dà sfogo alle sue passioni: la lettura, la motocicletta, i viaggi e la fotografia.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Working on Web. Giornalisti e comunicatori: come non s’inventa una professione

Le nuove professioni nate nel e con il Web. Le opportunità professionali e come cambiano i mestieri "tradizionali" ma, soprattutto, cosa bisogna "saper fare" per lavorare con e sulla Rete, spiegato da 21 grandi professionisti del digitale. Un manuale pratico che è anche un'inchiesta che approfondisce le difficoltà e i problemi dei workers digitali, proponendo soluzioni e scenari futuri

WoW – Working on Web

Seguimi su Twitter

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: